Approvate le nuove tariffe Tari: agevolazioni per attività e famiglie

Maggioranza e minoranza approvano le nuove tariffe Tari che agevoleranno classi disagiate e commercianti. Soddisfazione del sindaco Paolo Fallone per l’obiettivo raggiunto in modo pacato e collaborativo.Nell’ultima seduta del Consiglio […]

Esplora contenuti correlati

Le attività commerciali danneggiate dall’emergenza Covid -19 non pagheranno la Tari: lo annuncia il sindaco Paolo Fallone

11 Luglio 2021

 

La grande novità, elaborata dal primo cittadino e condivisa dalla sua squadra, evidenzia una notevole vicinanza a tutte le attività imprenditoriali e commerciali danneggiate dalle chiusure, necessarie per arginare una pandemia che ha mietuto milioni di vittime, mettendo in ginocchio il sistema economico mondiale che oggi ha bisogno di sostegno concreto.
Proprio in questa ottica, Fallone e la sua compagnia, hanno elaborato una strategia che consentirà alle attività commerciali che hanno subìto un pesante e negativo impatto, con evidenti perdite economiche, di essere dispensate dal pagamento della Tari che sarà compensata da un fondo economico ad hoc. Una misura così importante che evidenzia un’azione politica concreta ed equilibrata, targata Fallone.

Le dichiaraziioni del sindaco Paolo Fallone 

“Come sempre  siamo a lavoro per ricercare soluzioni concrete per il rilancio dell’economia territoriale, affossata da una pandemia che ha mietuto vittime lasciando segni indelebili anche nella nostra comunità. Per questo come Amministrazione comunale siamo quotidianamente alla ricerca, attraverso un confronto interno e un proficuo dibattito di gruppo, di soluzioni che possano supportare il rilancio del nostro territorio partendo dalle attività che più hanno risentito delle chiusure dovute al Covid-19.
Azioni e soluzioni concrete che devono far quadrato con le risorse economiche da liberare per il supporto delle attività colpite da uno stress economico epocale. Per questo dopo un confronto con gli uffici preposti, sulle misure da adottare, normando procedure e processi per attuare la nostra volontà politica, finalizzata ad un sostegno concreto alle attività danneggiate dall’emergenza Covid, si è deciso di adottare un’azione di ristoro dispensando le stesse dal pagamento della Tari. Non è stata sicuramente una impresa facile da poter mettere in campo, ma nello stesso tempo, rappresenta l’azione concreta di una squadra politico- amministrativa che lavora silenziosamente a servizio della comunità. Questo risultato ne è la prova tangibile che sarà attuata nella prossima seduta del Consiglio Comunale. Ringrazio per questo tutti gli amministratori il responsabile dell’ufficio ragioneria e il segretario comunale che ci hanno supportato, per raggiungere questo importante obiettivo”.

Condividi: