Esplora contenuti correlati

Falco di Palude

Caratteri distintivi

Il maschio del falco di palude presenta un piumaggio tricolore: piume marrone scuro, mantello rosso scuro, coda e ali color grigio cenere. Le femmine e gli esemplari giovani sono di un uniforme colore marrone; la parte superiore del capo della femmina è color crema, così come il bordo dell’attaccatura delle ali. Caratteristico è il collare di piume facciali che ricopre le aperture molto grandi dell’orecchio, un adattamento utile a localizzare le prede anche tra all’erba alta grazie al fruscío da loro prodotto e dagli squittii emessi.

Il volo è lento: esegue voli d’esplorazione lunghi e a bassa quota (35-50 metri da terra), con ali aperte ben sopra il livello del dorso.

Biologia

Si nutre di piccoli mammiferi acquatici, uova di gallinella d’acqua, folaga ed altri uccelli acquicoli, rane, rettili, insetti, animali malati, feriti o deceduti.

In fase di corteggiamento, il maschio effettua spettacolari acrobazie al di sopra del nido e nella zona circostante; durante il periodo della nidificazione si occupa della caccia: una volta catturata la preda, “avvisa” la femmina con un fischio caratteristico; questa lo raggiunge in volo e si posiziona sotto di lui con le zampe verso l’alto, pronta ad afferrarla.

La femmina costruisce un grande nido piatto di canne ed erbe, nascosto nella densa flora dei canneti o di acque poco profonde. Entrambi i genitori aggiungono materiale al nido mentre si prendono cura dei piccoli. La deposizione delle uova (verdastre, in genere 4 o 5) avviene da aprile a giugno. La femmina incuba un uovo per volta, di solito cominciando dal primo, per 31-38 giorni. Nel corso della prima settimana i piccoli sono nutriti dalla madre, per poi cibarsi autonomamente con particolare voracità. Quando la nidiata è ormai cresciuta, la femmina aiuta il maschio nella caccia; se quest’ultimo viene ucciso, riesce da sola ad allevare la prole. Dopo 35-40 giorni i piccoli si ricoprono di penne, per poi sparpagliarsi nella vegetazione confinante.

Condividi: