AVVISO – Incontro programmazione “Estate Sangiovannese 2022”

Esplora contenuti correlati

“Un albero per la Vita in memoria delle vittime del Covid-19” è stato collocato in piazza Regina Margherita

5 Dicembre 2021

La cerimonia è stata presieduta dal sindaco Paolo Fallone in occasione della “Giornata Nazionale dell’Albero”.
Tutti insieme, Amministrazione comunale, Scuola, Parrocchia e tanti ragazzi, per celebrare una giornata speciale nella quale la tutela dell’ambiente e della vita hanno trasformato questo appuntamento, in un occasione davvero unica. L’albero, che in un certo senso rappresenta la vita è stato dedicato a quanti hanno perso la vita a causa della pandemia. Un messaggio reso ancora più forte dalla partecipazione degli alunni delle scuole locali, i cui interventi fatti di poesie e messaggi sulla vita e l’ambiente, hanno contribuito a generare un clima molto speciale avviando una riflessione sulla vita e sulla natura. Una scommessa per costruire un futuro di certezze in un ambiente più salubre che tutela e favorisce la vita.
L’evento, dopo un rinvio per il maltempo, si è tenuto nel parco di piazza Regina Margherita dove, a partire dalle ore 10:00, c’è stata una partecipazione attiva degli alunni delle scuole locali che hanno proposto le loro poesie e riflessioni, generando attenzione soprattutto per la capacità di tutti i ragazzi presenti, di trasmettere molteplici emozioni. Con loro hanno partecipato gli insegnati e il preside il professor Angelo Urgera che ha portato il suo saluto sottolineando l’importanza della partecipazione degli alunni a queste iniziative, che favoriscono e stimolano il processo educativo, fondato sui valori.

Le dichiarazioni del sindaco Paolo Fallone

“Questa giornata ha una valenza socio- culturale, che è alla base di una partecipazione attiva degli alunni che mettendo l’importanza di un’azione sinergica tra scuola e istituzioni civili e religiose, che deve supportate la formazione delle nuove generazioni. Un modo concreto per educare ai valori e alla tutela dell’ambiente. Quest’albero ha infatti un duplice significato perché diventa, da oggi in poi, anche memoria delle vittime del Covid-19 e, nel contempo, un costante richiamo alla tutela della natura, fondamentale per la vita. A voi ragazzi è affidata la missione di custodire l’ambiente nel quale viviamo perché, solo così, costruiremo un futuro migliore. Ringrazio per la realizzazione di questa iniziatica l’assessore all’Ambiente Isabella Corsetti, il presidete del Consiglio Comunale, delegato all’istruzione, Gaetano Battaglini, il vice sindaco Angelo Petrucci, il delegato alla manutenzione Antonio Farina, il preside Angelo Urgera, il parroco don Jorge Vargas. Saluto e ringrazio tutti i ragazzi presenti con gli insegnati per il loro prezioso contributo e per la presenza il comandante della polizia locale Franco Buonora e il vice comandate della stazione locale dei Carabinieri, il maresciallo Giuseppe Di Stefano. Ringrazio, infine, i premiati del concorso “Giardini Fioriti”, Daniela Lancia e Cristoforo Giovanni, organizzato dall’assessore Isabella Corsetti. Colgo infine l’occasione per annunciare il progetto di rimboschimento del monte della guardia e l’avvio del progetto “Ossigeno” che prevede la prossima piantumazione di ben 144 piante sul territorio comunale”.

Il moneto più denso ed emozionate della manifestazione è stato il collocamento della pianta con la posa della targa in marmo con la scritta “Un albero per la Vita in memoria delle vittime del Covid-19” , benedetta dal parroco don Jorge Vargas che ha sottolineato l’importanza di questo nobile gesto in memoria delle vittime Covid del paese e di tutto il mondo.

 

Condividi: