Emergenza Coronavirus

L’allarme per la diffusione del Coronavirus in Lombardia e nel Veneto ci obbliga ad elevare lo stato di allerta. Per questo, cari concittadini, è necessario adottare le norme comportamentali indicate […]

Esplora contenuti correlati

Uniti per tutelare i diritti di una popolazione da un pesante impatto ambientale

4 Febbraio 2020

La sentenza la n. 7983/2015 pubblicata il 14 aprile del 2015 dal Tribunale ordinario di Roma ha disposto il risarcimento per un nutrito gruppo di proprietari di immobili  ricadenti nell’area intorno all’impianto SAF. Questi ultimi nel 2004 si sono rivolti alla magistratura per vedere riconosciuto un diritto leso a causa del pesante impatto ambientale generato dall’Impianto di riciclaggio rifiuti di Colfelice. Il Sindaco Paolo Fallone e l’assessore all’Ambiente Isabella Corsetti  sulla base di quanto riconosciuto dalla sentenza di cui sopra prendono una decisa  posizione   per vedere risarciti tutti i Sangiovannesi del danno subito negli anni.

Le dichiarazioni del Sindaco Fallone e dell’Assessore all’Ambiente Isabella Corsetti

“La sentenza  è un successo ottenuto grazie all’impegno profuso dai componenti del “Comitato Cittadini San Cataldo” ,  oggi diventa il riconoscimento di un  diritto per tutto il nostro territorio e per i nostri concittadini. Le proteste e le giuste rivendicazioni hanno portato al riconoscimento del danno  di svalutazione di terreni e fabbricati in tutta l’area territoriale. Tale sentenza ci impone una riflessione  circa la necessità di avviare un’azione di richiesta risarcitoria per l’intero territorio sangiovannese.
Siamo, infatti, pronti a portare le nostre ragioni  nelle sedi giuridico-amministrative preposte e ad aprire  un tavolo nelle sedi istituzionali perché conviti che i diritti dell’intera comunità  siano la priorità per questa Amministrazione comunale”.

Condividi: